iPhone X: recensione completa

iPhone X: recensione completa
Mi Piace+2
774,90€ 1.059,00€ ACQUISTA
Mi Piace+2
774,90€ 1.059,00€ ACQUISTA

Andiamo a conoscere il top di Apple, ovvero iPhone X

iPhone X è stato un successo. Punto. Oltre le aspettative e oltre le previsioni (sbagliate) di moltissimi analisti che annunciavano un calo di ordini e un flop. Invece anche stavolta Apple ha stupito tutti. Un prodotto unico che rinnova tutti i canoni a cui ci aveva abituato Apple e apre una porta sul futuro, facendo capire quale sarà il nuovo corso degli iPhone prossimi a venire. Ma, andando sul pratico, come gira questo iPhone X? Che, comunque, si chiama iPhone Ten.

Confezione

La confezione, lasciatemelo dire, è davvero inadeguata per uno smartphone che costa più di 1.000 euro. Infatti, è la stessa di tutti gli altri prodotti dell’azienda, con gli auricolari EarPods con connettore Lightning, alimentatore standard e cavo USB-Lightning. E’ il primo modello di iPhone a supportare la ricarica wireless. Molte critiche (giuste) si è attirata Apple per la mancanza del nuovo alimentatore per la ricarica rapida che va acquistato a parte. Su una spesa così alta era doveroso inserirlo nella confezione.

iPhone X: recensione completa

La confezione di iPhone X

iPhone X: recensione completa

L’interno con gli accessori

torna al menu ↑

Design, materiali ed ergonomia

Questo gioiellino ha un profilo in acciaio inox dello stesso colore del vetro posteriore. Notate che l’estetica, uguale dal modello iPhone 6, cambia radicalmente. Infatti, la fotocamera è più sporgente e messa in verticale anziché in orizzontale. Inoltre, il vetro sul retro permette il supporto alla ricarica senza fili. Se lo tenete in mano, ritrovate quel feeling a cui Apple ci ha sempre abituato, ovvero trasmettere la sensazione di avere in mano un prodotto. È leggermente scivoloso, consiglio una buona cover.

E’ resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP67. Ma quello che ha fatto più parlare è stato il notch, il trapezio che si trova sulla parte alta dello schermo, messo lì per ospitare lo speaker e il sistema del Face ID. Bene, al di là del gusto estetico (comunque a me non pare brutto), però posso confermare di non averlo mai trovato ingombrante o limitante per l’utilizzo dello smartphone.

Con i suoi 14 centimetri di altezza e sette di larghezza, iPhone X è un device compatto, comodo e pratico, anche se utilizzato con una sola mano. In tasca, le dimensioni non ingombrano.

torna al menu ↑

Migliori Offerte Apple iPhone X

torna al menu ↑

Face ID

L’altra, grande, innovazione che iPhone X ha è il Face ID. Il nuovo sistema utilizzato per sbloccare il terminale, autorizzare accessi alle app e ad internet, pagare con Apple Pay è stato davvero sorprendente. Lavorando con la nuova fotocamera TrueDepth, che troviamo nella parte frontale dello smartphone, al nuovo chip A11 Bionic, Face ID analizza circa 30.000 punti del volto dell’utente, creando una mappatura del viso che viene poi aggiornata con i dati facciali registrati quotidianamente dal terminale. È vero che la concorrenza ci aveva già provato, ma dove sta la differenza allora?

Nel fatto che il Face ID, non si basa su immagini in due dimensioni e riesce a capire se l’attenzione dell’utente è rivolta al dispositivo, se i nostri occhi sono aperti o se passavate davanti allo smartphone senza l’intento di utilizzarlo. I primi giorni ha impiegato un po’ di tempo per adattarsi alle informazioni del volto, ma poi non ha mai sbagliato un colpo. E tutto ne giova. Infatti, si integra perfettamente con l’ecosistema Apple. Tutte le applicazioni che prima chiedevano una password, o il Touch ID, per sbloccare i dati sensibili richiedono adesso il riconoscimento facciale. Ricordate il vecchio mantra secondo cui Apple non inventa nulla, ma migliore le innovazioni di altri? Se è vero, lo è ancora di più stavolta.

iPhone X: recensione completa

Il sistema di riconoscimento facciale Face ID

torna al menu ↑

Hardware

Sotto il cofano troviamo l’ultimo processore a 6-core denominato Apple A11 Bionic associato alla GPU 3-core sempre fatta da mamma Apple. Ha 3 GB di RAM e 64 o 256 GB di capacità interna ma non espandibile. La parte di connettività vede LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi a doppia banda, Bluetooth 5.0, NFC per Apple Pay e GPS con supporto anche a GLONASS.

Nemmeno stavolta troviamo il led di notifica, purtroppo. Ma andiamo alle novità. La novità di punta è sicuramente il sensore 3D frontale: sparisce il pulsante Home che sbloccava il telefono, adesso il sensore Face ID scannerizza il viso quando accendete lo smartphone o lo sollevate.

Ammetto che non ha sbagliato un colpo finora. È preciso, rapido e funziona in tutte le situazioni: se cambiate il taglio dei capelli, con gli occhiali da sole, con la sciarpa e con il cappello, se tagliate la barba o la lasciate crescere eccetera.

torna al menu ↑

Fotocamera

iPhone X ha la stessa fotocamera di iPhone 8 Plus, anche se aggiunge anche una nuova lente con apertura ƒ/2.4, più luminosa. La messa a fuoco è rapida e lo scatto è velocissimo. Le fotografie sono bilanciate nei colori e nell’esposizione, con 12 megapixel di risoluzione. Si tratta di uno dei migliori telefoni in circolazione per fare fotografie.

È stata introdotta, poi, la modalità Ritratto che funziona, grazie allo scanner 3D del volto, anche sulla fotocamera frontale.

Per quanto riguarda i video, risultano molto definiti e puliti fino alla risoluzione 4K, adesso anche a 60 fps. Ricordate che adesso occupano molto più spazio che in passato.

iPhone X: recensione completa

La fotocamera sul retro

torna al menu ↑

Display oled da 5.8 pollici

Stupendo, se vi piace la sinteticità. Questa è la grande novità, perché Apple utilizza per la prima volta un pannello OLED su un suo smartphone. Ha un display da 5,8 pollici  con risoluzione 2436 x 1125 pixel, un’ottima luminosità, con un trattamento oleofobico perfetto. Si tratta di un display che copre quasi l’intera superficie frontale, includiamolo nella categoria degli smartphone bordless che vanno di moda da qualche mese.

Ai lati ci sono due piccole alette che tante critiche hanno ricevuto. Supporta, infine, il True Tone per adattarsi alla luce ambientale.

iPhone X: recensione completa

Il fantastico display

Il display a 18:9, poi, garantisce maggiore maneggevolezza e compattezza delle dimensioni ma, allo stesso tempo, è ancora scarsa l’ottimizzazione delle applicazioni native.

Per quanto riguarda la parte multimediale la situazione non cambia. Il formato standard che troviamo oggi in ambito cinematografico è il 16:9, ne consegue che ogni fotografia o video che si guarda attraverso i 18:9 dello schermo di iPhone X hanno delle bande nere laterali. In sostanza, non fatevi ingannare dai 5,8 pollici dichiarati del display, perchè la vostra user experience quotidiana cambierà molto e vi ritroverete con uno smartphone dal display più piccolo e comparabile a quello di uno da 4,7 pollici.

torna al menu ↑

Software

Come da prassi, iPhone nuovo = iOS nuovo. Ma qui cambia radicalmente tutta l’esperienza d’uso.

Dopo che per 10 anni il tasto frontale è stato l’unico strumento di interazione con il sistema ora abbiamo molte nuove gesture che, all’inizio potrebbero scoraggiarvi. Nuove gesture per tornare alla home, per aprire il multitasking, eccetera, ne avevo parlato in questo articolo.

Tutto sommato, io ci ho messo 2-3 giorni per abituarmi, credevo peggio. Alla fine, tutto diventa più semplice e vi sembrerà assurdo pensare di tornare al vecchio tasto centrale quando lo scanner del volto fa tutto da solo.

Che altro c’è di nuovo?  Le Animoji. In sostanza, sono emoji che possiamo rendere animate con il nostro volto e che possiamo inviare attraverso l’app Messaggi di Apple. C’è chi le ha trovate divertenti e rivoluzionarie, invece io no. Già non sopporto le emoji, figuriamoci queste. Comunque è la mia personale opinione.

Infine, ha il supporto al 3D Touch e alla realtà aumentata.

torna al menu ↑

Autonomia, audio e ricezione

Ha una batteria da 2716 mAh. Nulla di eccezionale, purtroppo, anche se il sistema è ottimizzato alla perfezione. In sostanza, io ho raggiunto una giornata di lavoro, la mattina successiva avevo il 13% di batteria residua.  Ha meno autonomia di iPhone 8 Plus, un po’ di più di iPhone 8 ma non mi posso lamentare.

Parlando di cifre, circa 14 ore di standby con più di 5 ore di display attivo. La ricarica della batteria impiega circa 3 ore con il caricabatterie in dotazione o tramite ricarica wireless. Purtroppo, la ricarica rapida è possibile solo con caricabatteria opzionali che bisogna comprare a parte. Con uno da 2.4A servono circa 2 ore per ricaricare completamente il telefono.

Per quanto riguarda la ricezione, Non ho avuto problemi. La ricezione è stata sempre buona. Come la qualità audio sia in capsula, con un volume elevato, che durante la riproduzione di contenuti con lo speaker posto sulla parte inferiore.

torna al menu ↑

Animoji

Va bene, l’ho lasciato per ultimo come argomento e l’ho fatto apposta. iPhone X ha introdotto anche una funzione esclusiva di emoji animate, che sono state chiamate Animoji. Dove sta la novità? Nel fatto che, attraverso la fotocamera anteriore  TrueDepth, iPhone X è capace di tracciare le espressioni facciali e di riprodurle su una decina di Animoji preimpostate. In sostanza, se muovete il viso o fate espressioni e smorfie, l’Animoji che avete scelto tra quelli impostati ripete esattamente la vostra espressione facciale. L’utilità è il fatto che, una volta creato quello che al momento volete far sapere (uno stato d’animo, una espressione contraria, una risata eccetera), lo potete inviare attraverso Messaggi. La funzione ha avuto un ottimo riscontro, viene utilizzata molto e apprezzata. Francamente, io non amo le emoji e non mi hanno entusiasmato nemmeno le Animoji, ma è un’opinione esclusivamente personale.

iPhone X: recensione completa

Queste sono le 12 Animoji preimpostate su iPhone X

torna al menu ↑

Prezzo

Ah dolori! iPhone X viene venduto sul sito Apple e negli store a 1189€ nella versione da 64 GB e a 1359 in quella da 256 GB. 250€ in più rispetto ad un iPhone 8 Plus (che ha un design “vecchio”). Se, invece, preferite acquistarlo a prezzi più bassi su Amazon, ecco la pagina ufficiale Amazon. Oppure lo trovate nei centri commerciali a 100 euro in meno, al momento.

Ah dimenticavo, serve anche una bella custodia. Cercate quella che più vi piace su Amazon andando alla pagina ufficiale.

iPhone X: recensione completa

 

iPhone X: recensione completa

Particolare del bordo

PRO
• Costruzione eccellente, come Apple ci ha abituati

• Display OLED davvero bello

• E’ senza bordi

• L’A11 Bionic fa stramazzare la concorrenza

• Audio forte e regolare

• Fotocamera più efficiente

• Video in 4K più stabilizzati

• Face ID avanzatissimo anche al buio

• Apple Pay diventa più comodo facile da usare

• Ricarica Wireless Qi

• Discreta durata della batteria

CONTRO

• Prezzo quasi da mutuo

• Nuove gesture da imparare

• Il vetro lo espone maggiormente a rotture

• 174 grammi di peso non sono pochi

DA CONSIDERARE
• 
È l’iPhone del decennio ma anche la porta sul futuro di Apple
• Bisogna scegliere bene il taglio di memoria tra 64 GB e 256 GB

‼️ Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook.

Tag:

Blogger e scrittore. Ho pubblicato libri di racconti, romanzi e saggi. Acquistali su iTunes, Amazon e Google Play in formato digitale e cartaceo.

Cosa ne pensi? Il box dei commenti è a tua disposizione!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scontista
Register New Account
Reset Password