Come scegliere il miglior robot tagliaerba

Come scegliere il miglior robot tagliaerba
Mi Piace+2
79,00€ ACQUISTA
Mi Piace+2
79,00€ ACQUISTA

Oggi ti spiegheremo come scegliere il robot tagliaerba. Si tratta di un elettrodomestico davvero performante, pensato per toglierti dalle spalle un mucchio di lavoro. È un device figlio delle recenti evoluzioni tecnologiche, sulla falsariga del noto robot aspirapolvere.

In pratica è lui che svolge tutto il lavoro sporco, lasciandoti libero di sbrigare altri lavori o di sorseggiare un cocktail. Tu non dovrai fare altro che accenderlo, e lasciarlo lì sul prato: sarà il robot tagliaerba a occuparsi di tutto, senza che tu debba mai “intrometterti”.

Va però detto che si tratta anche di un dispositivo piuttosto costoso: ciò vuol dire che dovrai studiare con attenzione le sue caratteristiche principali, prima di acquistarne uno.

Come scegliere il robot tagliaerba

Il robot tagliaerba è un dispositivo dalla forma discoidale, munito di ruote e di lame interne. Di fatto è identico a qualsiasi tagliaerba, con una piccola differenza: è autonomo, dunque in grado di rasare il prato senza il minimo intervento umano.

È un prodotto hi-tech che, come detto, può costare molti soldi e che richiede uno studio attento prima di acquistarlo. Fra gli elementi che devi prendere in considerazione troviamo innanzitutto la sua compatibilità con la tipologia di prato. Anche la dimensione del terreno è un fattore chiave, quando si tratta di sceglierne uno.

Fra gli altri elementi meritori di attenzione si trovano la conformazione del terreno, la tipologia di lame, la presenza o meno della funzione di “mulching”, la ricarica e la programmazione.

torna al menu ↑

Robot tagliaerba e caratteristiche del prato

In primo luogo, dovrai considerare la tipologia di prato che desideri rasare con il tuo futuro robot tagliaerba. Ti abbiamo già anticipato che, almeno in tal caso, le dimensioni del terreno contano più che mai. I robot di questo tipo sono infatti progettati per “aggredire” un terreno di una dimensione più o meno definita.

Questo implica anche un discorso relativo al budget che dovrai investire.

I modelli più piccoli, non a caso, difficilmente riescono ad essere performanti su prati che superano i 500 metri quadri.

Quelli medi, invece, possono coprire senza problemi un terreno fino a 2.000 metri quadri.

Se il tuo giardino è più grande, però, dovrai optare per un modello di robot professionale.

Non solo dimensioni, comunque, ma anche pendenza e conformazione del terreno. Un robot tagliaerba comune riesce a operare senza problemi su terreni pianeggianti. Al massimo arriva a tollerare una pendenza di circa 30 gradi. Se invece il terreno è più aspro o dotato di inclinazioni superiori, allora conviene scegliere un modello più professionale. Questo dovrebbe possedere un sistema di ruote motrici e un dispositivo di blocco lame di sicurezza, nel caso dovesse ribaltarsi. Se il terreno è ricco di dossi o di ostacoli, emerge invece la necessità di acquistare un robot dotato di sensori di prossimità. Questi ultimi gli consentiranno di riconoscere eventuali impedimenti.

torna al menu ↑

Dimensioni delle lame e funzione di mulching

È bene studiare anche il tipo di lame installato sul robot tagliaerba. Di solito c’è una regola fissa che puoi tenere a mente: la dimensione delle lame dovrebbe essere pari a quella della superficie da rasare.

Poi, devi considerare l’importanza della funzione di mulching. Di cosa si tratta? Di un sistema che non raccoglie l’erba tagliata, ma che la distribuisce di nuovo sul terreno. La suddetta funzione è utile per trasformare l’erba in un concime naturale per il tuo prato. Come funziona? In pratica l’erba viene prima raccolta in uno scomparto apposito. Qui viene sminuzzata e poi ridistribuita sul prato.

La funzione di mulching è utile anche per un altro motivo: oltre a produrre fertilizzante, non ti costringe a svuotare di continuo il serbatoio dell’erba. Quindi sarai davvero libero di disinteressarti del robot e di fare ciò che ti pare.

torna al menu ↑

Altri elementi utili per la scelta del robot

Se ti stai ancora chiedendo come scegliere il robot tagliaerba, esistono altri elementi utili da tenere in considerazione.

Per prima cosa devi sapere che i robot possono essere automatici o semi-automatici. Qual è la differenza?

Nel primo caso il robot è capace di dirigersi da solo verso la base di ricarica, quando le batterie stanno per esaurirsi.

Nel secondo caso, invece, il robot tagliaerba semplicemente si ferma quando si scarica del tutto.

Non devi comunque pensare che i primi siano necessariamente migliori dei secondi, perché molto dipende dall’uso che intendi farne. Se il tuo giardino è molto grande e ricco di ostacoli impraticabili (come i vialetti e i mattonati), probabilmente ti conviene optare per un robot semi-automatico. Infine, la programmazione: alcuni modelli possono essere impostati per attivarsi automaticamente ad un certo giorno, e in un certo orario.

torna al menu ↑

Migliori offerte sui robot tagliaerba

799,00€
799,99
disponibile
3 nuovo da 711,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
1.120,00€
disponibile
3 nuovo da 1.120,00€
Amazon.it
79,00€
disponibile
18 nuovo da 79,00€
12 usato da 68,97€
Amazon.it
Spedizione gratuita
122,99€
223,91
disponibile
7 nuovo da 122,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 12/12/2018 03:10
torna al menu ↑

Come utilizzare il robot tagliaerba

Un robot tagliaerba agisce, come detto, in modo autonomo. Eppure il tuo intervento viene comunque richiesto in certe circostanze, soprattutto quando si parla della manutenzione. Ad esempio, noi ti consigliamo di pulire sempre le lame in modo accurato al termine delle operazioni di taglio.

Prolungherai la loro vita, e aumenterai le performance del robot. I detriti e i residui dell’erba tagliata, difatti, possono fungere da intralcio per le lame fino a bloccarle. Inoltre si consiglia di sfruttare sempre la funzione di programmazione.

Quando acquisti un robot di questo tipo, sai di poterlo usare anche di notte o quando sei fuori casa. Così facendo, potrai usare il giardino quando ti serve e senza averlo fra i piedi.

Poi bisogna ricordarti l’importanza della pendenza: non tutti i modelli sono capaci di adattarsi ad un certo tipo di terreno.

Prima di acquistare un robot tagliaerba, dunque, accertati che sia stato progettato per lavorare in quella specifica situazione.

In caso contrario potrebbe bloccarsi o addirittura rompersi.

Prima di concludere questa guida su come scegliere il robot tagliaerba, è bene che tu sappia un’altra cosa: spendendo una cifra più alta, potrai acquistare un dispositivo dotato di diverse funzioni extra.

Una delle più utili è la funzione di rifinitura del taglio: questa serve per tagliare l’erba in modo fino, ed è ottima per rifinire ad esempio i bordi del giardino.

In conclusione, prima di comprare il tuo futuro robot, assicurati di analizzare tutti gli aspetti che trovi in questo articolo.

Mi hanno sempre chiesto... me lo trovi a meno su internet? Bene ci ho creato un blog! Seguimi anche sul canale Youtube e Instagram!

Cosa ne pensi? Il box dei commenti è a tua disposizione!

      Rispondi

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      Scontista
      Register New Account
      Reset Password

      Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi l' informativa estesa sui cookie. Cliccando sull'apposito tasto acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti rimarranno disabilitati.