Petro venezuelano: differenze con le altre criptovalute

Mi Piace0
Mi Piace0

Il Venezuela lancia il suo bitcoin di stato: il Petro

Circa una decina di giorni fa, il Venezuela ha ufficializzato una nuova cripto valuta. Si tratta del Petro, prima criptovaluta di stato, che già per le prevendite ha raggiunto la cifra di 745 milioni di dollari. Il nome fa già capire l’unicità di questa cripto valuta, cioè il fatto che è legata al petrolio, bene per il quale il Venezuela è uno dei maggiori esportatori mondiali. Ma cosa ha di diverso dalle altre 2.000 criptovalute? Analizziamo le differenze punto per punto.

1) Questa valuta non è virtuale, anzi è legata ad un bene reale che garantisce la sicurezza dell’acquirente. Il Venezuela dispone di circa 5 miliardi e 342 milioni di barili di riserve di petrolio che fanno da garanzia. Quindi, una merce reale  il cui valore non dipende dall’offerta e dalla domanda del mercato come è per le altre criptovalute.

2) Il prezzo della criptovaluta venezuelana non avrà brusche oscillazioni verso l’alto o il basso. Infatti, il governo ha sviluppato meccanismi per garantire la stabilità. Oltre, come già detto, al fatto che il petrolio che lega il suo valore all’indice del paniere OPEC determinato su base giornaliera e, di conseguenza, anche il Petro.

3) Il Petro è controllabile dallo stato per evitare che sia legato al riciclaggio di soldi. Infatti, dispone di un documento che contiene il protocollo che traccia l’origine del denaro con cui viene acquistato il Petro stesso. In sostanza, il suo percorso è tracciabile per una questione di trasparenza.

4) Il Petro sarà tassato, anche se tra qualche mese, non da subito.

La ICO di questa nuova criptovaluta è stata lanciata il 20 febbraio scorso al valore del prezzo barile di greggio, pari a 60,40 dollari sulla base della media delle quotazioni della settimana precedente. Per un totale di sei miliardi circa. L’emissione dovrebbe essere effettuata in due tranche distinte: un private placement di 38,4 milioni di unità dal valore di 2,3 miliardi di dollari che verranno collocate con uno sconto del 60% e, successivamente, altri 44 milioni di Petro. La parte rimanente spetterà allo stato.

Petro venezuelano: differenze con le altre criptovalute

 

Blogger e scrittore. Ho pubblicato libri di racconti, romanzi e saggi. Acquistali su iTunes, Amazon e Google Play in formato digitale e cartaceo.

Cosa ne pensi? Il box dei commenti è a tua disposizione!

      Rispondi

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      Scontista
      Register New Account
      Reset Password

      Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se vuoi saperne di più leggi la nostra policy. Cliccando sull'apposito tasto acconsenti all'uso dei cookie, altrimenti i contenuti non saranno visibili.