Come e perchè sbrandizzare un telefono Samsung

Punteggio0

Avete uno smartphone Samsung brandizzato? Volete eliminare il firmware dell’operatore per tornare a quello originale di Samsung? Vediamo come fare

Capita spesso di acquistare uno smartphone e scoprire, una volta che si apre la scatola, che è marchiato Vodafone o Tim o Tre o Wind. Allora capite perchè il telefono nuovo fiammante costava un pò meno rispetto allo stesso modello in altri negozi. Comunque, è però possibile sostituire il firmware originale del telefono con quello dei terminali no brand, così da poter godere degli stessi vantaggi. Vediamo di comprendere bene perchè conviene farlo e come.

Perchè sbrandizzare uno smartphone Samsung?

E’ proprio la prima domanda da farsi. Serve (e a cosa serve) sbrandizzare il cellulare? Secondo la mia esperienza, sì e ancora sì. I firmware brandizzati dei Samsung Galaxy hanno preinstallate alcune applicazioni dell’operatore che ha venduto il telefono e non possono essere rimosse. Al massimo solo disabilitate. Ma il vantaggio principale è un altro e riguarda gli aggiornamenti. I firmware no brand solitamente ricevono prima gli aggiornamenti perchè non devono essere certificati dagli operatori. Per mia esperienza, con un Samsung brandizzato e aggiornato di fabbrica a luglio 2016, a gennaio 2017 ancora non riceveva nuovi aggiornamenti.

E la garanzia?

Evitiamo le false voci. Non decade la garanzia. Infatti essa decade nel momento in cui sullo smartphone viene installato software non firmato da Samsung. Quindi non è questo caso. Ma ricordate che cambiare firmware comporta il reset del telefono che andrà quindi riconfigurato. Servirà allora fare un backup.

Cosa serve

Come scaricare il firmware Samsung

Scaricate Samfirm e scompattate l’archivio. Poi eseguitelo. Nella voce Model scrivete il modello del telefono (se avete un Galaxy S7 Edge scrivete SM-G935F). Alla voce Region scrivete ITV che indica il firmware italiano. Mettete la spunta su Auto e cliccate su Check Update. Verrà trovato l’aggiornamento. Controllate che siano spuntate sia Check CRC32 che Decrypt automatically e premete su Download.

Installare il firmware Samsung

Scaricato il firmware, estraetelo in una cartella e installate Samsung Smart Switch. Riavviate il computer. Poi aprite Odin dopo aver scompattato l’archivio. All’interno di Odin troverete quattro pulsanti, BL, AP, CP e CSC. Ad ognuna di quelle voci fa riferimento uno dei file del firmware che avete estratto prima (ignorate HOME_CSC). Selezionate uno alla volta tutti i 4 pulsanti ed inserite il file apposito.

Spegnete il cellulare. Poi accendetelo tenendo premuto Tasto Volume Giù, Tasto Home e Tasto Accensione fino a quando non appare questa schermata:
Premete Tasto Volume Su e siete pronti per effettuare il flash del firmware. Collegate il telefono al PC ed assicuratevi che Odin abbia rilevato il telefono (il primo rettangolo della terza fila deve diventare di colore blu). Quindi premete su Start ed aspettate che l’operazione si concluda (il rettangolino diventerà verde). Al termine, il telefono si riavvierà da solo e sarà pronto all’uso con il firmware Samsung. Facile, no?

Vedi profilo completo

Blogger at www.scontista.com and writer. I published books of novels and stories. Buy them on iTunes, Google Play and Amazon as ebook and books.

Facci sapere cosa ne pensi, per noi il vostro giudizio è molto importante

Rispondi

Scontista
Register New Account
Reset Password